Orlando (Pd): "Il M5s sbaglia a esasperare lo scontro, così non si va da nessuna parte"
Top

Orlando (Pd): "Il M5s sbaglia a esasperare lo scontro, così non si va da nessuna parte"

Orlando (Pd): "Credo che nel M5S si sia messo in moto un meccanismo che guarda alle europee e penso però che sbaglino nell'esasperare questa fatale tendenza".

Orlando (Pd): "Il M5s sbaglia a esasperare lo scontro, così non si va da nessuna parte"
Andrea Orlando
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Ottobre 2023 - 15.42


ATF

La profonda spaccatura tra Pd e M5s non è una buona notizia per l’opposizione, visto che al momento Fdi di Giorgia Meloni guida indisturbata la “classifica” tra i preferiti dagli elettori. Andrea Orlando, ex ministro e deputato del Pd, su La7 ha parlato della questione.

“Credo che nel M5S si sia messo in moto un meccanismo che guarda alle europee e penso però che sbaglino nell’esasperare questa fatale tendenza. Penso che se l’immagine che dà complessivamente il centrosinistra è quella di una competizione tutta al suo interno e non di una capacità di offrire un progetto comune, forse possiamo fregarci uno 0,5% l’uno all’altro ma non facciamo ritornare qualche milione di elettori al voto che si muovono soltanto se avvertono che c’è una alternativa e una coalizione che la sostiene”.

“Penso quindi che ci sia un po’ di miopia nella reazione del gruppo dirigente attuale del M5S che forse pensava, dopo le politiche, di cannibalizzare il Pd ma dopo le primarie questa tendenza si è rovesciata e la prima reazione che hanno messo in campo è stata quella di una competizione costruita con il Pd. Credo che la Schlein stia avendo la reazione migliore parlando di cose concrete senza inseguire le scaramucce. Salario minimo e sanità sono due cose che capisce chiunque, con una enorme concretezza”.

Leggi anche:  Ruotolo (Pd): "Il governo usa in maniera strumentale le forze di polizia e TeleMeloni nasconde le notizie"

“Io sostengo la Schlein come la sostenevo alle primarie e non ho bisogno di aderire ad un Correntone per farlo. Non ho capito quale sia la finalità del Correntone. Io penso che il Pd abbia una curiosa sorte: il segretario è forse la funzione che, insieme al commissario tecnico della nazionale di calcio, è quella con cui si cimentano quasi tutti. Noi paghiamo il fatto che siamo l’unico partito non personale, una forza politica che appare particolarmente divisa semplicemente perché le altre non hanno una discussione interna”.

Native

Articoli correlati