La ong Sea Watch: "La Ue fa accordi con la Tunisia, nessuna parola sulle loro violenze"
Top

La ong Sea Watch: "La Ue fa accordi con la Tunisia, nessuna parola sulle loro violenze"

La Ong Sea Watch ha duramente contestato l'accordo sui migranti tra Ue, Italia e Tunisia. «Non una parola sulle atrocità commesse dal governo tunisino»

La ong Sea Watch: "La Ue fa accordi con la Tunisia, nessuna parola sulle loro violenze"
Una nave della Sea-Watch
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Luglio 2023 - 10.48


ATF

Il patto sui migranti siglato tra Ue e Tunisia, non è certo una buona notizia per tutte quelle persone che scappano da una situazione di estremo pericolo e sofferenza cercando in Europa un porto sicuro. La Ong Sea Watch ha duramente contestato questo accordo.

«Mentre in Tunisia continuano le deportazioni di massa e la violenza, l’Ue ha siglato un nuovo accordo sulla migrazione con il governo tunisino. Include sostegno finanziario e misure per impedire alle persone di raggiungere l’Europa».

«Il presidente della Commissione europea von der Leyen, il primo ministro italiano Meloni e il primo ministro olandese Rutte si sono recati in Tunisia per `collaborare in modo più efficace sulla questione della migrazione´. Tuttavia, non una parola sulle atrocità commesse dal governo tunisino». A dirlo è Sea Watch a proposito del memorandum tra l’Europa e la Tunisia per fermare le partenze dal Paese nordafricano in cambio di aiuti umanitari».

«Nonostante la violenza razzista, le teorie del complotto del presidente Saied contro i neri e le violazioni dei diritti umani – aggiunge l’ong -, l’Ue approva un nuovo accordo. O come dice von der Leyen, `Il Team Europa è tornato a Tunisi´».

Leggi anche:  Ong Mediterranea, Luca Casarini annuncia: "Portiamo in giudizio il governo Meloni"
Native

Articoli correlati