Rave, l'Anm contro il governo: "Norma troppo generica, non si sa a cosa faccia riferimento"
Top

Rave, l'Anm contro il governo: "Norma troppo generica, non si sa a cosa faccia riferimento"

Rave, Anm contro il governo: «La norma che introduce il criterio del pericolo per l'ordine pubblico, la salute pubblica e l'incolumità pubblica è troppo generica, troppo vaga. Soprattutto non viene in alcun modo descritto il pericolo a cui fa riferimento»

Rave, l'Anm contro il governo: "Norma troppo generica, non si sa a cosa faccia riferimento"
L'Anm (Associazione Nazionale Magistrati)
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Novembre 2022 - 15.34


ATF

Il governo Meloni si fa rimproverare dall’Anm, l’Associazione Nazionale Magistrati, a proposito della norma che prevede durissime pene per i raduni non autorizzati, banalmente definitiva “anti rave”.

«La norma che introduce il criterio del pericolo per l’ordine pubblico, la salute pubblica e l’incolumità pubblica è troppo generica, troppo vaga» e, per questa sua «vaghezza», «rischia di non raggiungere il suo obiettivo: soprattutto non viene in alcun modo descritto il pericolo a cui fa riferimento». Ad affermarlo è il presidente dell’Anm, Giuseppe Santalucia, commentando la norma anti-rave, contenuta nel primo decreto del governo Meloni, durante la sua audizione in Commissione Giustizia del Senato.

Leggi anche:  Il Pd contro il portavoce di Lollobrigida: "Da Paolo Signorelli deliri neofascisti, deve esserci un limite"
Native

Articoli correlati