Gemmato prova a correggere il tiro: "Vaccini armi preziose, le mie parole decontestualizzate"
Top

Gemmato prova a correggere il tiro: "Vaccini armi preziose, le mie parole decontestualizzate"

Gemmato: "I vaccini sono armi preziose contro il Covid, le mie parole decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni. Sono stupefatto dalle strumentalizzazioni che l'opposizione sta montando in queste ultime ore"

Gemmato prova a correggere il tiro: "Vaccini armi preziose, le mie parole decontestualizzate"
Marcello Gemmato
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Novembre 2022 - 15.58


ATF

Il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato, in seguito alle polemiche sulle sue dichiarazioni in merito all’efficacia dei vaccini, ha pubblicato una nota nella quale si è detto stupefatto delle strumentalizzazioni che sarebbero state fatte sulle sue dichiarazioni di ieri sera a Rai 2. “Senza vaccini sarebbe andata peggio? Non abbiamo le prove per sostenerlo” aveva dichiarato.

“I vaccini sono armi preziose contro il Covid, le mie parole decontestualizzate e oggetto di facili strumentalizzazioni. Sono stupefatto dalle strumentalizzazioni che l’opposizione sta montando in queste ultime ore in merito ad alcune mie dichiarazioni rilasciate ieri alla trasmissione Re Start di Rai 2. Ho sempre sostenuto la validità dei vaccini e la capacità che hanno di proteggere soprattutto i più fragili”, ha precisato in una nota. 

“Come Sottosegretario alla Salute ed esponente di FdI – ha aggiunto – voglio sgombrare il campo da interpretazioni faziose e ideologiche. L’attività parlamentare di questi anni testimonia in maniera limpida e coerente la posizione mia e di FdI. Siamo passati dall’emergenza alla convivenza con il virus anche grazie ai vaccini, adesso è tempo di guardare avanti”.

Leggi anche:  Landini (Cgil): "La destra vuole affermare un unico punto di vista e cambiare la Costituzione in modo autoritario"
Native

Articoli correlati