Top

Occhetto consiglia il Pd: "Serve un'anima di sinistra, si faccia un esame di coscienza"

Occhetto: «Consentitemi un consiglio a Letta, Conte, Calenda, Fratoianni e a tutti coloro che si professano di sinistra: riunitevi in una stanza, guardatevi negli occhi e chiedetevi: vogliamo continuare a giocare a rubamazzetto?»

Occhetto consiglia il Pd: "Serve un'anima di sinistra, si faccia un esame di coscienza"
Achille Occhetto

globalist Modifica articolo

10 Ottobre 2022 - 10.33


Preroll

Achille Occhetto ha auspicato un esame di coscienza da parte del Pd e, in un’intervista a La Stampa, ha parlato di quelli che dovranno essere i passi delle forze di sinistra per ricostruire un patto comune.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Consentitemi un consiglio a Letta, Conte, Calenda, Fratoianni e a tutti coloro che si professano di sinistra: riunitevi in una stanza, guardatevi negli occhi e chiedetevi: vogliamo continuare a giocare a rubamazzetto? Oppure vi ponete il problema più serio?».

Middle placement Mobile

«In Italia e in Europa è in atto una nuova ondata reazionaria, che non sarà fascismo, ma che è diversamente pericolosa. Il Pd si porta dietro un vizio di fabbrica, quello che non mi consentì di iscrivermi al nuovo partito e mi fece dire allora: è una fusione a freddo di apparati e non, come dovrebbe essere, una felice contaminazione di ideali, culture diverse, ex comuniste, socialiste, cattoliche, laiche. Invece c’è stata una sovrapposizione. Risultato: il Pd non ha un’anima».

Dynamic 1

«Conte ha sollevato alcuni temi di sinistra, ma chi è stato nel Pci dovrebbe sapere che non sono sufficienti: la sinistra deve rappresentare i più deboli ma senza mai smarrire una visione ampia dei problemi nazionali e internazionali»

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile