Top

Meloni continua ad attaccare Lamorgese: "Qui si sta cercando l'incidente per poi dire che noi siamo inaffidabili"

A denunciarlo, durante un comizio a Caserta, Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, reagendo ad alcune contestazioni.

Meloni continua ad attaccare Lamorgese: "Qui si sta cercando l'incidente per poi dire che noi siamo inaffidabili"
Meloni e Lamorgese

globalist Modifica articolo

19 Settembre 2022 - 09.38


Preroll

Continua lo scontro tra la leader di Fdi e la ministra dell’Interno Lamorgese. Meloni rincara la dose postando un video, nella quale annuncia di aver chiamato per chiedere spiegazioni proprio alla ministra: “Sono di ritorno da una manifestazione partecipatissima a Caserta, come partecipatissime sono tutte le manifestazioni di Fratelli d’Italia, però debbo denunciare qualcosa che non funziona: è circa la sesta manifestazione di Fratelli d’Italia annunciata, nella quale ci ritroviamo all’interno della piazza dei contestatori”. “Di media sono quattro gatti, niente di preoccupante, il punto è che debbo capire come funziona la gestione dell’ordine pubblico, perchè se l’ordine pubblico consente a queste persone di entrare e di mettersi ad insultare Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni in mezzo ai sostenitori di Fratelli d’Italia e di Giorgia Meloni, il rischio che qualcuno possa ad un certo innervosirsi e che questo possa produrre incidenti, non viene in mente a nessuno?”

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Una signorina che mi dava della puttana in piazza -denuncia ancora Meloni- è finita a La7 intervistata come grande riferimento della sinistra. Stamattina, alla quinta volta, ho chiamato il ministro Lamorgese e ho detto: mai lei si rende conto che significa far arrivare dei contestatori che ti insultano, non viene il dubbio che a un certo punto qualcuno possa innervosirsi, che possano esserci dei problemi? Io ringrazio Dio, ringrazio Fratelli d’Italia, ringrazio il nostro popolo, perché fin qui nessuno ha risposto alle provocazioni. Però voglio capire dal ministro Lamorgese, da chi gestisce l’ordine pubblico, se qui si sta cercando l’incidente per poi dire che noi siamo inaffidabili, per poi scaricarlo su di noi, per poi farci un po’ di campagna elettorale”. “Era successo a Trento, a Genova, a Cagliari, a Milano -ricorda ancora la leader di Fdi- è successo a Matera, dopo Matera chiamo il ministro Lamorgese. E il risultato qual è? Che a Caserta succede la stessa cosa. Qualcuno mi può rispondere? Perché vorrei fare una campagna elettorale normale come è consentito di farla agli altri”. “E siccome quello che sta succedendo in questa campagna elettorale comincia davvero a innervosirmi, perché in tutto questo abbiamo gente incappucciata che assalta i nostri banchetti a Milano, ieri quattro persone in un banchetto a Bologna circondati da quaranta anarchici che gli gridavano vi appenderemo tutti. Che cos’è che state facendo? Fateci capire, perché questa la chiamate gestione dell’ordine pubblico? Alla prima faccio finta di niente, alla seconda faccio finta di niente, alla terza telefono, alla quarta devo fare una denuncia pubblica e mi aspetto delle risposte. Perché manca una settimana al voto, il clima sta salendo e non consentirò -conclude Meloni- che si rovini la campagna elettorale di Fratelli d’Italia perché qualcuno non sa fare il suo lavoro”.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile