Sondaggi politici: il Pd crolla e FdI vola
Top

Sondaggi politici: il Pd crolla e FdI vola

Sondaggi politici prima del silenzio demoscopico previsto dalla legge nei quindici giorni antecedenti al voto.

Sondaggi politici: il Pd crolla e FdI vola
Letta
Preroll

globalist Modifica articolo

9 Settembre 2022 - 10.19


ATF

Sondaggi politici, l’effetto polarizzante sul quale Enrico Letta ha puntato nelle ultime settimane non sta dando effetti. E se li da, sono negativi per il Pd che, secondo l’ultimo sondaggio Ipsos a cura di Nando Pagnoncelli pubblicato dal Corriere della Sera, dal 23 cala al 20,5%, perdendo in soli sette giorni ben due punti e mezzo, sempre più vicino alla soglia psicologica del venti per cento. Un calo che va tutto a vantaggio delle forze politiche più prossime ai dem: a sinistra il Movimento 5 Stelle, che sale ancora toccando quota 14,5%, un punto guadagnato rispetto a fine agosto. Al centro la lista Calenda-Renzi che raggiunge il 6,7% conquistando quasi due punti nell’ultima settimana.

Continuano a redistribuirsi le preferenze anche all’interno dell’alleanza di centrodestra, dove secondo Pagnoncelli Fratelli d’Italia continua a guadagnare voti a danno della Lega. Il Carroccio infatti perde ancora terreno, al 12,5%, mentre il partito guidato da Giorgia Meloni risulta essere sostenuto da più di un italiano su quattro, toccando quota 25,1%. In calo Forza Italia, con i berlusconiani all’8%, in discesa di un punto. Se il trend dovesse essere confermato, presto potrebbero essere tallonati dai centristi di Calenda.

Leggi anche:  Alluvionati, il Pd contro il viceministro Bignami: "Parole vergognose, Meloni tace perché la pensa come lui?"

Perdono quasi un punto gli alleati del Pd di Sinistra Italiana-Verdi, che riescono a mantenersi al di sopra della soglia di sbarramento con un 3,4%. Non dovrebbe riuscire ad entrare in Parlamento – questo per quanto riguarda i collegi plurinominali – +Europa di Emma Bonino, che non va oltre il 2,5%. Stesso destino per Luigi Di Maio e il suo Impegno Civico, con un fragile 0,8%. Stabile al 3% Paragone con Italexit. Mentre la “quarta gamba” del centrodestra, cioè Noi Moderati, è appena sopra il punto percentuale. Reduce dal comizio congiunto con il leader della sinistra francese Melenchon, Luigi De Magistris non riesce a sfondare: è stabile all’1%.

Leggi anche i sondaggi politici successivi.

Native

Articoli correlati