Top

Salvini, il fan di Putin, chiede per l'ennesima volta la fine delle sanzioni alla Russia

Il capo della Lega continua nella sua linea comoda per il Cremlino con la scusa di proteggere gli italiani. "Serve uno scudo"

Salvini, il fan di Putin, chiede per l'ennesima volta la fine delle sanzioni alla Russia
Salvini e Savoini

globalist Modifica articolo

5 Settembre 2022 - 11.34


Preroll

Anche oggi il leader della Lega Matteo Salvini in campagna elettorale a Bolzano ha ribadito: “Al posto delle sanzioni, che dovevano danneggiare i russi, sarebbe meglio proteggere gli italiani ed europei con uno scudo, un paracadute. L’unica emergenza in questo momento si chiama bolletta luce e gas. È grave che una parte della politica non lo capisca. Si tratta di un problema continentale e nazionale”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Sarebbe incredibile – ha proseguito Salvini – se l’Europa non muovesse un dito, visto che rischiamo di lasciare al buio e al freddo milioni di italiani. Se non si muove l’Europa, deve farlo il governo nazionale. Il debito? Se serve sì, subito. Lo hanno fatto tedeschi, francesi e spagnoli. Meglio 30 miliardi oggi per salvare un milione di posti di lavoro, invece di 100 per un milione di casse integrazioni». «Servono soldi da Bruxelles, che ha chiesto le sanzioni evidentemente sbagliando i conti», ha concluso il leader della Lega.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile