Top

Ucraina, Calenda preoccupato: "Non inviamo armi di lunga gittata, si rischia una guerra allargata"

L'ex ministro è sicuro: "Putin non può perdere, arriveremo a una tregua armata. C'è il rischio che usi armi nucleari tattiche contro l'esercito nemico".

Ucraina, Calenda preoccupato: "Non inviamo armi di lunga gittata, si rischia una guerra allargata"

globalist

20 Aprile 2022 - 11.10


Preroll

Carlo Calenda, leader di Azione, ha dato la sua visione futura sul conflitto in Ucraina. Secondo l’ex Pd, sarà difficile arrivare a una pace vera e propria, soprattutto se dovessero arrivare in Ucraina armi di lunga gittata.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Vedremo un intensificarsi della guerra e dei massacri, perchè Putin non può uscire sconfitto, si arriverà ad una tregua armata più che a una pace sistematica.

Middle placement Mobile

Dobbiamo stare molto attenti, l’esercito di Putin è molto debole convenzionalmente ma non nuclearmente, può usare armi nucleari tattiche non contro le città ma contro l’esercito nemico senza preventiva autorizzazione.

Dynamic 1

Quindi dobbiamo sostenere l’Ucraina con le armi, ma sono molto preoccupato e contrario all’invio di armi offensive di lunga gittata, perchè c’è il rischio di una risposta Russa su un Paese Nato e quindi poi ci sarà la guerra”.
   

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage