Zaia e Fedriga chiedono 'percorsi differenti' per i profughi non ucraini, Fratoianni: "Vergognosi"
Top

Zaia e Fedriga chiedono 'percorsi differenti' per i profughi non ucraini, Fratoianni: "Vergognosi"

Il segretario di Sinistra Italiana Fratoianni: "Parlano di migranti infiltrati tra i profughi, come se esistessero profughi di serie A e di serie B"

Zaia e Fedriga chiedono 'percorsi differenti' per i profughi non ucraini, Fratoianni: "Vergognosi"
Fedriga e Zaia
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Marzo 2022 - 18.35


ATF

Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni critica aspramente la proposta di Fedriga e Zaia di creare ‘percorsi differenti’ per i profughi non ucraini: “La Lega è sempre la Lega. Fedriga e Zaia chiedono percorsi differenti per i profughi non ucraini, in particolare da chi proviene dall’Africa e dalla rotta balcanica”. 

”Parlano di migranti infiltrati tra i profughi – prosegue il leader di SI – come se ci fossero profughi di seria A e profughi di serie B. Un disco rotto, di cui non si sente alcuna necessità.” 

”Il più banale razzismo istituzionale, – conclude Fratoianni – che tenta di spacciarsi come ponderato e razionale. Semplicemente indegno e vergognoso. Il governo e gli altri partiti della sua maggioranza non hanno nulla da dire a riguardo?”

Leggi anche:  Caso Bortone, Fratoianni (Avs): "Ecco i nuovi sacerdoti del Minculpop"
Native

Articoli correlati