Top

Berlusconi al Quirinale, Tajani: "Possibile trovare il consenso di Renzi"

Il coordinatore di Forza Italia: "Nessuno ha mai fatto obiezioni sul nome di Berlusconi, i veti non hanno significato". 

Berlusconi al Quirinale, Tajani: "Possibile trovare il consenso di Renzi"

globalist

10 Gennaio 2022 - 10.44


Preroll

Berlusconi al Quirinale, continua la televendita, perché il padrone di Forza Italia ha dato il via al teatrino nel quale amici, lacchè, miracolato e i famosi ‘nani e ballerine’ parlino a suo favore. E sullo sfondo un parlamentare-mercato andando a cercare voti tra molti scappati di casa del gruppo Misto.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Tutt’altro che irrealizzabile, è un sogno a portata di mano, una soluzione di altissimo profilo che risponderebbe all’interesse della Nazione”. Così Antonio Tajani, numero due di Forza Italia, intervistato da ‘Il Giornale’ risponde quando gli chiedono se immaginare un dream team, con Mario Draghi a palazzo Chigi e Silvio Berlusconi al Quirinale, per gestire una fase complicata che durerà qualche anno, è davvero una prospettiva irrealizzabile.

Middle placement Mobile

 ”Se Berlusconi deciderà di accettare la candidatura al Quirinale, come in tanti gli stiamo chiedendo di fare -spiega l’ex presidente del Parlamento europeo- mi auguro che tutti colgano l’occasione irripetibile di pacificazione nazionale, di stabilità e di autorevolezza legata a questa scelta”.

Dynamic 1

“Berlusconi e Draghi – assicura Tajani – nel rispetto dei ruoli di ciascuno, potrebbero svolgere un lavoro straordinario in un momento delicatissimo per il futuro della Nazione e per quello dell’Europa”.

Tajani sa bene che Berlusconi al Quirinale non sarebbe la pacificazione ma l’inizio di un grave instabilità. Senza parlare del salto dal fratello di una vittima di mafia ad un imprenditore che con la mafia, tramite dell’Urto, aveva trovato un accomodamento. Lo ha detto la Cassazione.

Dynamic 2

L’accordo con Renzi 

 “Siamo all’inizio di un confronto. Credo che se la candidatura di Berlusconi trovasse consenso anche nella grande parte del gruppo misto, potrebbe anche trovare consenso da parte di Renzi. Poi bisognerà parlarne con lui, è ancora presto per concludere trattative. Non credo ci siano pregiudizi negativi da parte di Renzi nei confronti di Berlusconi. Ne parleremo a tempo debito. Mi auguro ci sia larga convergenza sul nome indicato dal centrodestra e per quanto mi riguarda sul nome di Berlusconi. Nessuno ha mai fatto obiezioni sul nome di Berlusconi, i veti non hanno significato”. 

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage