Anche Firenze aderisce al patto delle città libere anti-Orban, Meloni e Salvini

Il sindaco Nardella aderisce alla rete per la costruzione di un fronte europeista alternativo e contrapposto ai sovranisti

Dario Nardella, sindaco di Firenze

Dario Nardella, sindaco di Firenze

globalist 16 settembre 2021
I primi cittadini di molte città europee, tra cui alcune italiane, lottano contro il sovranismo europeo con un forte atto di unione e solidarietà.
Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, aderisce al 'Patto delle città libere' lanciato nel 2019 dai sindaci di Budapest, Praga, Bratislava e Varsavia, in contrapposizione al patto di Visegrad dei governi sovranisti. 
L'annuncio arriva dopo l'appuntamento di Budapest, promosso dai sindaci delle capitali dei Paesi dell'Est, lanciato con l'obiettivo di ampliare la rete per la costruzione di un fronte europeista alternativo e contrapposto a leader come Orban, Meloni, Salvini, Morawiecki, Erdogan. 
Un patto, dunque, che è stato sottoscritto anche da altri primi cittadini europei e mondiali (Londra, Parigi, Vienna, Barcellona, Amsterdam, Istanbul, Tel Aviv, Los Angeles, Taipei, Taoyuan, Berlino). 
"Nasce di fatto da oggi- dichiara il sindaco e presidente di Eurocities Nardella che ha partecipato all'incontro collegandosi da Palazzo Vecchio- il nuovo fronte mondiale anti-Visegrad. Sindaci delle principali città a livello internazionali, forti del sostegno delle loro comunità locali, sono pronti a costruire una risposta politica internazionale alle iniziative dei sovranisti europei che vedono in Italia i due principali esponenti in Matteo Salvini e Giorgia Meloni".
Questa spinta "che viene dal basso- aggiunge- può essere un fattore decisivo nel rilancio delle forze politiche europeiste a tutti i livelli.
Non era mai successo prima d'ora che un numero così rilevante di sindaci di città importanti si mettesse insieme per una risposta chiara e netta all'ondata nazionalista e sovranista del continente. Sono certo che questa rete crescerà e all'assemblea annuale di Eurocities, che si terrà a Lipsia dal 3 al 5 novembre, dedicheremo uno spazio ad hoc all'iniziativa del Pact of the Free Cities".