Top

Meloni non vuole il green pass e a sostegno delle sue tesi continua a dire bugie

La leader di Fdi attacca: "Ci sono delle risposte irragionevoli della maggioranza e ci sono delle proposte ragionevoli dell'opposizione"

Giorgia Meloni

globalist

12 Settembre 2021


Preroll
La Meloni continua a dire bugie, certa che molti non ci fanno caso e non sono in grado di fare la tara a dichiarazioni in libertà.
Nella curiosa campagna della maggioranza si continua a confondere la campagna vaccinale con il green pass. Si può essere a favore della campagna vaccinale e contrari a questo utilizzo del green pass. Cioè fare quello che stanno facendo nel resto d’Europa”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a margine di un incontro con cittadini e commercianti a Casal Palocco, a Roma.
“Per cui ci sono delle risposte irragionevoli della maggioranza e ci sono delle proposte ragionevoli dell’opposizione, come quella con la quale Fratelli d’Italia ha ottenuto il rinvio delle cartelle esattoriali legate all’emergenza Covid”, ha aggiunto Meloni.
Ovviamente Meloni cita i dati solo in maniera impropria. Ad esempio la Danimarca che ha tolto tutti i divieti. Ma perché? La Danimarca è stata tra le prima nazioni della Ue a introdurre il certificato verde che serviva per bar, ristoranti, musei, uffici pubblici e serviva perfino per andare dal parrucchiere.
Nel frattempo la Danimarca ha vaccinato con due dosi tutta la popolazione e solo allora – non prima – ha detto che il livello di protezione della popolazione poteva consentire un ritorno ad una normalità non assoluta ma ampia.
Meloni, quindi, dimentica che la Danimarca ha ottenuto questi risultati facendo l’esatto contrario di quello cge predicano i fan di Trump e Bolsonaro per ingraziarsi i sovranisti: rigore, misure servere e vaccinazione di massa. Senza concessioni a no-vax, negazionisti e furbi.
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage