Top

Bonaccini attacca i no-vax: "Inevitabile che il governo prolunghi l'obbligo del green pass"

Il presidente dell'Emilia Romagna: "D'altra parte a causa dei non vaccinati che non difendono se stessi e rischiano di non tutelare gli altri, si potrebbe rischiare di restringere o chiudere attività"

Bonaccini
Bonaccini

globalist

6 Novembre 2021 - 15.58


Preroll

In molti si stanno schierando a favore di un prolungamento dell’obbligo del Green pass, soprattutto alla luce della nuova ondata che sta colpendo il Vecchio Continente.
“Credo sia inevitabile il Governo prolunghi l’utilizzo del Green pass: è uno strumento che ci sta dando una grande mano. D’altra parte a causa dei non vaccinati che non difendono se stessi e rischiano di non tutelare gli altri, si potrebbe rischiare di restringere o chiudere attività: noi non vorremmo più chiudere nulla”.
Così, a margine del Salone Nautico Internazionale di Bologna, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.
“Io spero ben di no – ha aggiunto riferendosi ad un eventuale ritorno di chiusure di attività – però quel rischio lo si evita nella misura in cui si riesce a garantire il controllo delle misure che sono state messe in campo per contenere la pandemia e per sconfiggerla e quindi vaccinazione, Green pass, tutto ciò che serve per evitare il diffondersi del contagio. Lo sappiamo che il vaccino non uccide il virus – ha aggiunto Bonaccini – però difende e protegge le persone e se oggi i Paesi meno vaccinati sono quelli più nel dramma e, contemporaneamente, noi ci possiamo permettere di avere ancora un numero di ospedalizzazioni molto basso è perché – ha concluso – la gran parte della popolazione, per fortuna è vaccinata”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile