Top

Zaia attacca Salvini: "Sulla pandemia ha vinto la linea dei governatori non dei nostalgici del no green pass"

Il presidente della regione Veneto: ""La nostra stella polare è il riconoscimento della campagna vaccinale e dall'altro lato il riconoscimento del green pass, che è una patente di libertà"

<picture> Salvini e Zaia </picture>
Salvini e Zaia

globalist

11 Settembre 2021


Preroll

Non lo ha nominato ma il riferimento a Salvini è chiaro, visto che il capo della Lega sta facendo fuoco e fiamme contro il greve pass e, addirittura, ha portato la Lega a votare gli emendamenti di Fratelli d’Italia.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Nella Lega la linea che vince è quella della responsabilità messa nero su bianco dai governatori”. 

Middle placement Mobile

Lo ha affermato il presidente del Veneto Luca Zaia in un’intervista al Corriere della Sera, parlando del Green pass e della campagna vaccinale. “Poi, se resta qualche nostalgico del no green pass o del no mask, ne prenderemo atto.

Dynamic 1

Io penso che non ci siano alternative alle scelte che abbiamo fatto”, ribadisce.

“La nostra stella polare è il riconoscimento della campagna vaccinale e della sua promozione, e dall’altro lato il riconoscimento del green pass, che è una patente di libertà”, aggiunge: “Forse più che una patente di libertà è un attestato di partecipazione alla vita di comunità”. 

Dynamic 2

Vaccinarsi per il governatore leghista “è un gesto di altruismo” e tanti giovani “hanno capito che il green pass è la libertà. Del resto, oggi i ragazzi conoscono le lingue, fanno l’Erasmus, viaggiano… Non sono come certi leoni da tastiera che fanno spola tra il divano, il pc e il bagno”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage