Anche oggi Salvini dà priorità agli evasori: "Pace fiscale, cancellare le cartelle esattoriali"
Top

Anche oggi Salvini dà priorità agli evasori: "Pace fiscale, cancellare le cartelle esattoriali"

Il leader della Lega posta su Facebook le parole del sottosegretario leghista all'Economia, Claudio Durigon, che alla stampa ha detto che chiede di portare il taglio delle cartelle "fino a 10mila euro"

Salvini
Salvini
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Marzo 2021 - 13.33


ATF

Non passa giorno senza che Matteo Salvini torni a martellare sulla sua ossessione, ossia la pace fiscale. Lo scrive anche oggi su facebook, postando le parole del sottosegretario leghista all’Economia, Claudio Durigon, che alla stampa ha detto che chiede di portare il taglio delle cartelle “fino a 10mila euro”: “Previste per la prossima settimana importanti misure economiche, la Lega punta a: ‘Pace fiscale’ con cancellazione delle cartelle esattoriali fino a 10mila euro (periodo 2000-2015) e blocco delle altre cartelle fino al 30 aprile, via i Codici Ateco: il nuovo Decreto Sostegni sarà rivolto all’intera platea dei 2,8 milioni di aziende e partite Iva, con indennizzi calcolati sul decremento di fatturato dell’intero 2020 sul 2019, Innalzamento da 5 a 10 milioni del tetto di fatturato per accedere ai rimborsi (fondamentale per il settore alberghiero)”.
“Fino a un miliardo aggiuntivo per la stagione turistica montana. Almeno rinvio a fine anno della plastic tax – che la Lega chiede però di eliminare per i gravi danni che porterebbe non solo alle aziende ma a tutti i consumatori”, conclude Salvini, nella lista delle richieste della Lega.

Leggi anche:  Renzi parla per la prima volta bene di Elly Schlein: "Dire niente veti è una formula vincente e unificante"
Native

Articoli correlati