Occhetto: "Le dimissioni di Zingaretti sono una tragedia per la sinistra"

L'ultimo segretario del Pci: "Solidarietà a Zingaretti, comprendo la tensione che si sente per il massacro interno al partito, collegato con l'esterno e con pezzi dell'informazione".

Achille Occhetto

Achille Occhetto

globalist 4 marzo 2021
Per Achille Occhetto le dimissioni di Nicola Zingaretti da segretario del Pd sono "una notizia tragica per la sinistra": "Esprimo solidarietà a Zingaretti - aggiunge l'ultimo segretario del Pci -  Comprendo la tensione che si sente per il massacro interno al partito, collegato con l'esterno e con pezzi dell'informazione".
Quello che sta succedendo "dipende dal fatto che non si è voluto fare i conti con nascita del Pd, che è nato da una fusione a freddo tra apparati". "Abbiamo assistito a una lotta di potere, signori della guerra che hanno preferito le esigenze personali, invece di mettere in campo idee, attraverso il dibattito" per riformare la sinistra.
"Tutto questo, quanto sta avvenendo all'interno del Pd è grave per la sinistra, spero in scatto di orgoglio che faccia comprendere quale è la posta in gioco, il futuro del paese".