Top

Campidoglio, Sgarbi si vuole alleare con Calenda: "Una lista comune potrebbe essere una sorpresa"

Il critico d'arte e candidato sindaco di Roma: "Siamo due personaggi che potrebbero avere un effetto sugli elettori che non sono di destra né di sinistra, sia a Roma che in Italia"

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

globalist Modifica articolo

22 Dicembre 2020 - 17.10


Preroll

Un po’ di colore in elezioni comunali che si preannunciano molto combattute: “Rinascimento esclude a Roma un’alleanza con il Movimento 5 Stelle per motivi genetici e anche con il Pd, vista la mia storia. O andrà da sola o in alleanza con il centrodestra in modo stabile. Oppure, in modo spericolato, ho proposto una lista Calenda-Sgarbi, che potrebbe essere una sorpresa”.
Così il critico d’arte e candidato sindaco di Roma, Vittorio Sgarbi, al termine della presentazione dei candidati alla presidenza dei Municipi per la lista Rinascimento. “Siamo due personaggi che potrebbero avere un effetto sugli elettori che non sono di destra né di sinistra, sia a Roma che in Italia- ha aggiunto- l’idea è quella di mettere insieme due personalità autonome dei due poli di centrodestra e centrosinistra. Sul piano dell’elaborazione strategica è un’alleanza che ha il suo fascino”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile