Top

Calenda: "Se non rispettano lo stato di diritto Polonia e Ungheria fuori dalla Ue"

Il leader di Azione: "La questione dello Stato di diritto va risolta una volta per tutte, perché in ogni associazione umana, dal condominio all'Unione Europea, è fondamentale rispettare le regole

Carlo Calenda
Carlo Calenda

globalist Modifica articolo

11 Dicembre 2020 - 21.02


Preroll

Parole nette, visto che tra tanti aspetti criticabili il leader di Azione non ha quello di andare diretto al punto.
”Il compromesso raggiunto per sbloccare la trattativa sul bilancio europeo e sul Recovery Fund ci dimostra che il sistema è profondamente malato e da cambiare”.
Lo ha detto il leader di Azione, Carlo Calenda.
”La questione dello Stato di diritto va risolta una volta per tutte, perché in ogni associazione umana, dal condominio all’Unione Europea, è fondamentale rispettare le regole se si vuole continuare ad esserne membri. Bisogna quindi essere chiari: se Ungheria e Polonia, che continuano a beneficiare dei fondi europei – conclude Calenda – persisteranno a non rispettare lo Stato di diritto, i nostri valori fondamentali, allora dovranno essere allontanati definitivamente dall’Unione Europea”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile