Laura Boldrini: "I popolari isolano l'estrema destra, solo in Italia ci stanno insieme"

L'ex presidente della Camera e deputata del Pd: "Mi domando come sia possibile la scelta del partito che come quello della Presidente Von der Leyen è affiliato ai popolari europei e cioè Forza Italia"

Laura Boldrini

Laura Boldrini

globalist 16 settembre 2020

Parole molto chiare: "La presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen ha tenuto oggi di fronte al Parlamento Europeo un discorso di alto livello. Ha parlato della difesa dello Stato di diritto in tutti i paesi, del superamento della Convenzione di Dublino, del salario minimo, dell'ambiente, dei diritti delle persone Lgbt, di combattere il razzismo e l'incitamento all'odio fondato sul genere e sull'orientamento sessuale. Un discorso nel quale mi riconosco pienamente nonostante io abbia una collocazione politica diversa dalla sua".


Lo afferma in una nota l'ex presidente della Camera e deputata dem, Laura Boldrini.
"Un deputato tedesco di estrema destra - aggiunge - l'ha interrotta e lei lo ha zittito dicendo `voi seminate odio`. Mi domando come sia possibile invece che in Italia il partito che come quello della Presidente Von der Leyen è affiliato ai popolari europei, e cioè Forza Italia, con l’estrema destra ci vada a braccetto e ci faccia alleanze come in queste elezioni regionali? I moderati in Europa combattono e isolano l’estrema destra. In Italia si autodefiniscono moderati quelli che ci si alleano. Non c’è qualcosa che non va?", conclude.