Il candidato di Fratelli d'Italia in Campania sceglie il motto fascista 'me ne frego' come slogan

Il coordinatore di Sinistra Italiana Antonio dell'Aquila: "Cangiano si deve vergognare, quello è il motto della violenza delle camicie nere"

Gimmi Cangiano

Gimmi Cangiano

globalist 5 luglio 2020
Gimmi Cangiano, candidato alle Regionali in Campania per Fratelli d'Italia, ha scelto come slogan della sua campagna il motto fascista 'Me ne frego': "Vergognoso e indecente il manifesto con cui questo signore lancia la sua candidatura al consiglio regionale della Campania.”Me ne frego” la più alta espressione di libertà - commenta il coordinatore provinciale di Sinistra Italiana Antonio Dell’Aquila - Ora come possa una frase del genere, storicamente il motto della violenza delle camicie nere nel periodo più buio del nostro Paese, rappresentare addirittura la più alta espressione di libertà, ci sorprende e offende i valori su cui è stata costruita la nostra democrazia. O Cangiano è ignorante o non ignora e il suo riferimento è inequivocabile. Quale che sia la spiegazione, pensiamo in ogni caso che si debba vergognare”.