Top

Giornalisti aggrediti dai bodyguard: stavano fotografando i giocatori dell'As Roma a cena

L'episodio è avvenuto nella serata di martedì, quando alcuni cronisti sono stati aggrediti dalla sicurezza, mentre i giocatori della Roma stavano cenando in un ristorante della Capitale. La condanna dell'Ordine dei Giornalisti.

Giornalisti aggrediti dai bodyguard: stavano fotografando i giocatori dell'As Roma a cena

globalist

18 Maggio 2022 - 15.29


Preroll

Un episodio increscioso ha visto protagonisti alcuni cronisti romani, impegnati a fotografare e raccontare la cena di squadra dei calciatori della Roma, che la prossima settimana disputeranno la finale di Conference League contro il Feyenoord, a Tirana.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il fatto è avvenuto ieri sera e ha visto come protagonista un collaboratore del quotidiano romano Il Messaggero, Gianluca Lengua, e altri due fotoreporter aggrediti da un bodyguard. I tre, dopo aver chiesto di poter scattare qualche foto dei calciatori a tavola e dopo aver ricevuto risposta negativa, hanno pensati di chiedere a una signora, affacciata a un balcone, di poter entrare nel suo appartamento per riprendere dall’alto la tavolata.

Middle placement Mobile

Secondo quanto ricostruito, il bodyguard, dopo aver visto la scena, ha aspettato i fotoreporter all’uscita dal portone, e ha aggredito Lengua, rimasto sulla strada per riprendere la scena e tutelare il gruppo, prendendolo per il collo e strappandogli la camicia. Oltre a Lengua il bodyguard ha aggredito anche l’altro cronista che stava uscendo dal portone.

Dynamic 1

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, anche altri bodyguard erano presenti, ma si sarebbero limitati a sostenere il loro collega. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato Trevi che hanno calmato i presenti e ascoltato i testimoni. La Roma, come apprende l’Agi, al momento “sta acquisendo elementi per ricostruire la dinamica”.

Netta condanna dell’episodio da parte dell’Ordine dei giornalisti del Lazio. Il presidente Guido D’Ubaldo “esprime solidarietà nei confronti dei giornalisti Gianluca Lengua ed Emanuele Zotti, aggrediti da due addetti alla sicurezza della As Roma durante il loro lavoro di cronisti. La violenza e le intimidazioni non possono mai essere tollerate e non può essere accettato che venga calpestato il diritto di informare, caposaldo della libertà di stampa”, conclude D’Ubaldo.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage