Top

Covid, Agenas conferma la discesa dei ricoveri: occupazione dei reparti si riduce al 24%

Intensive ferme a 12%,ma crescono in 7 regioni

Covid, Agenas conferma la discesa dei ricoveri: occupazione dei reparti si riduce al 24%

globalist

15 Febbraio 2022 - 12.51


Preroll

La quarta ondata di Covid sta allentando la presa e questo si evince non solo dal ridotto numero dei contagi ma anche dalla diminuzione dei reparti ordinari e delle terapie intensive che, grazie ai vaccini, sono rimaste ben lontane dai livelli di occupazione del 2020.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nell’arco di 24 ore, l’occupazione dei reparti di area medica da parte di pazienti con Covid-19 scende al 24% (-1%) in Italia e cala in 6 regioni e province autonome: Campania (al 27%), Lazio (29%), PA Bolzano (21%), PA Trento (24%),Sardegna (25%),Veneto (16%).

Middle placement Mobile

Cresce invece in 5: Emilia Romagna (al 24%), Liguria(33%), Marche(30%), Sicilia(35%), Umbria(31%). Questi i dati dell’Agenzia Nazionale dei servizi sanitari regionali (Agenas) del 14 febbraio.

Dynamic 1

Tasso stabile in Abruzzo(36%), Basilicata(27%), Calabria(31%), Friuli Venezia Giulia(31%), Lombardia(18%), Molise(24%), Piemonte(24%), Puglia(25%), Toscana(22%), Val d’Aosta(25%).

La percentuale di posti letto in terapia intensiva occupati da pazienti con Covid-19 resta al 12% in Italia, ma cresce in 7 regioni: Abruzzo (al 14%), Pa Bolzano (8%), Puglia (13%), Sardegna (15%), Sicilia(14%), Toscana (15%), Umbria (9%).

Dynamic 2

Il tasso cala in 5 regioni: Emilia Romagna (al 13%), Liguria (11%), Marche (16%), Molise (13%), Piemonte (12%). E’ stabile, invece, in Basilicata (al 6%), Calabria (15%), Campania (9%), Friuli Venezia Giulia (19%), Lazio (19%), Lombardia (9%), PA Trento (16%), Val d’Aosta (12%), Veneto (8%).

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage