Top

La Sacra Famiglia con i volti dei profughi: il presepe contro l'ipocrisia dei falsi cristiani d'Europa

La Madonna e San Giuseppe con il volto dei profughi e al centro Gesù bambino nella capanna sovrastata dalla scritta "Le radici cristiane dell'Europa". Il presepe-denuncia è stato allestito dal parroco di Ponsacco don Armando Zappolini

La Sacra Famiglia con i volti dei profughi: il presepe contro l'ipocrisia dei falsi cristiani d'Europa
Presepe con profughi e filo spinato, allestito da don Armando Zappolini nel Pisano

globalist

22 Dicembre 2021 - 14.43


Preroll

Un’iniziativa davvero molto bella quella del ‘presepe-denuncia’ allestito oggi dal parroco di Ponsacco (Pisa), don Armando Zappolini.

OutStream Desktop
Top right Mobile

La Madonna e San Giuseppe con il volto dei profughi e al centro Gesù bambino nella capannuccia sovrastata dalla scritta “Le radici cristiane dell’Europa” sopra un filo spinato.

Middle placement Mobile

E’ i, “per denunciare l’ipocrisia di chi vuole difendere le radici cristiane dell’Europa senza applicare i veri messaggi del Vangelo”.

Dynamic 1

La natività è stata presentata dal sacerdote ai fedeli nel corso della messa mattutina. “Credo che sia giusto denunciare l’ipocrisia di chi parla delle radici cristiane dell’Europa e poi nei comportamenti fa tutto il contrario di ciò che dice il Vangelo – ha spiegato don Armando -. Per questo abbiamo messo nel presepe le foto dei bambini circondati dai fili spinati tra Bielorussia e Polonia, o quelle dei migranti a Lesbo per far capire che Gesù bambino nasce oggi tra due disperati, volto di uomo e di donna che cercano di portare se stessi e i loro figli in salvo”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage