Top

Zan tuona contro la cittadinanza a Bolsonaro: "Scempio con tacito assenso Zaia"

Il deputato padovano del Partito democratico: "Un tacito e sereno via libera alla visita di un criminale accusato di reati contro l'umanità dal suo stesso Senato"

Alessandro Zan
Alessandro Zan

globalist

1 Novembre 2021 - 15.40


Preroll

Uno schifo che fa cadere molto in basso la destra italiana.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 “La visita di Bolsonaro ad Anguillara Veneta è uno scempio, uno sfregio agli sforzi e alle vittime venete della pandemia. Bolsonaro, espressione del peggior razzismo, della peggiore omofobia, del peggior sessismo istituzionale, politicamente responsabile di oltre 600mila morti in Brasile, e’ stato accolto con tutti gli onori dall’amministrazione comunale a trazione leghista dopo il conferimento della cittadinanza onoraria. Ma quel che più mi lascia sbigottito, oltre alla scelta folle di una giunta che probabilmente vive in una realtà parallela, è il silenzio di Zaia e della Lega veneta: un tacito e sereno via libera alla visita di un criminale accusato di reati contro l’umanità dal suo stesso Senato.”

Middle placement Mobile

Così Alessandro Zan, deputato padovano Pd.

Dynamic 1

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage