Top

Il parroco (amante dei festini) in cella per droga era sieropositivo: indagato per lesioni gravissime

Nuovi capi d'accusa per don Francesco Spagnesi,  il prete quarantenne arrestato una settimana fa a Prato. Ai festini avrebbero partecipato regolarmente 20 o 30 persone.

don Francesco Spagnesi

globalist

21 Settembre 2021


Preroll

Non solo droga dello sballo comprata con le offerte dei fedeli ma anche un comportamento irresponsabile da vero e proprio untore, se le accuse saranno confermate.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nuovi capi d’accusa per don Francesco Spagnesi, il prete quarantenne arrestato una settimana fa a Prato per traffico di droga e appropriazione indebita: è indagato anche per tentate lesioni gravissime. La procura ha formulato l’ipotesi di reato in relazione alla sieropositività del prete.

Middle placement Mobile

Spagnesi non avrebbe fatto menzione della sua condizione con alcuni dei partecipanti ai festini che ha organizzato assieme al compagno.

Dynamic 1

Il compagno di don Spagnesi non è indagato su questa vicenda, anzi, sarebbe invece una eventuale parte offesa. Ai festini, secondo quanto riferito dallo stesso prete durante l’interrogatorio di garanzia, avrebbero partecipato regolarmente 20 o 30 persone. Due di queste, sempre secondo gli investigatori, hanno già dichiarato di essere sieropositive.

Anche la pericolosità sociale dell’eventuale comportamento dell’ex parroco della Castellina, dunque, ha spinto la procura a indagare il prete anche per la nuovo ipotesi d’accusa. Eseguita una nuova perquisizione a carico del religioso nella casa dove abitava insieme al compagno.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage