L'assessore del Lazio duro con la Raggi: "Non andava autorizzata l'apertura del Maximo"
Top

L'assessore del Lazio duro con la Raggi: "Non andava autorizzata l'apertura del Maximo"

Assembramenti all'inaugurazione del centro commerciale, Alessio D'Amato: "È stato come mettere benzina nel motore del virus".

Assembramenti al centro commerciale sulla Laurentina a Roma
Assembramenti al centro commerciale sulla Laurentina a Roma
Preroll

globalist Modifica articolo

28 Novembre 2020 - 11.35


ATF

Una presa di posizione dura: l’inaugurazione del centro commerciale Maximo sulla Laurentina, a Roma, “non andava fatto in quel modo, non andava autorizzata in un giorno topico per quanto riguarda le attività commerciali, perché creare questi assembramenti è mettere benzina nel motore del virus”.
Lo ha detto l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato nel corso del punto stampa sulla situazione sanitaria nel Lazio.

Rispondendo a una domanda specifica sulle polemiche per gli assembramenti che si sono visti, l’assessore ha detto categoricamente che le file per lo shopping natalizio “si devono evitare”, altrimenti sarebbe “un grosso errore”.
Cala il rischio nel Lazio
“In questa settimana abbiamo avuto la conferma che nel Lazio l’Rt e’ pari allo 0,88, per cui è stabile e soprattutto la forchetta è a un livello di coerenza per cui il valore più alto e quello più basso sono sotto la soglia e questo è un valore molto importante. L’incidenza su 100mila abitanti e i trend dei casi assoluti e dei focolai è in discesa, per cui la classificazione complessiva del rischio per la prima volta passa da rischio alto a moderato e questo è importante e coerente con uno scenario di trasmissione pari a 1”. Lo ha detto l’assessore alla Sanita’ del Lazio, Alessio D’Amato.
“Si tratta di risultati giunti grazie alle misure adottate da molto tempo- ha aggiunto- è uno sforzo molto importante, il Lazio è la prima regione in Italia e vogliamo continuare su questo impegno contro la pandemia”.

Leggi anche:  Virginia Raggi: "Il M5s torni alle origini, serve una nuova costituente. Beppe Grillo? Ora lo vedremo più spesso"
Native

Articoli correlati