Il 2 agosto è di tutti e noi saremo in ginocchio davanti alla stazione di Bologna
Top

Il 2 agosto è di tutti e noi saremo in ginocchio davanti alla stazione di Bologna

Una lettera di Miriam Ridolfi, già preside del Liceo Righi e assessora comunale di Bologna, a Claudio Visani, promotore dell'appello per permettere il corteo per commemorare i 40 anni della strage di Bologna. 

Strage di Bologna
Strage di Bologna
Preroll

globalist Modifica articolo

27 Luglio 2020 - 20.22


ATF

Pubblichiamo una lettera di Miriam Ridolfi, già preside del Liceo Righi e assessora comunale di Bologna, inviata a Claudio Visani, promotore dell’appello rilanciato da Globalist per permettere il corteo del 2 agosto per commemorare i 40 anni della strage di Bologna. 

Caro Claudio, caro Globalist,
per la commemorazione del 2 agosto ha deciso la Prefettura insieme al Comune. Il corteo e la manifestazione davanti alla stazione non ci saranno. La cerimonia ufficiale si svolgerà in piazza Maggiore, con prenotazione obbligatoria. Ma si potrà invece andare e sostare con le dovute distanze in tutti i luoghi intorno. Io, a titolo personale, assieme a 38 amici, sarò al limitare della piazza. Ciascuno di noi porterà copia del manifesto dell’Associazione dei famigliari delle vittime che riporta le conclusioni della Procura generale (“lo sapevamo ma non ne avevamo le prove!”).
Dopo il minuto di silenzio andremo comunque in Stazione e col ginocchio piegato fischieremo 85 volte, una per ciascuna vittima della strage. Faremo tutto all’aperto senza assembramento e con la mascherina e qualche saluto di gomito!
Avendo sempre seguito l’Associazione dei famigliari, che ho contribuito a far nascere nel 1981, ho scritto quest’anno per la casa editrice Pendragon il libro “Il 2 agosto é di tutti. Quarant’anni di impegno civile”, che sarà in libreria da domani, martedì, e che presenterò col quartiere Navile e le biblioteche nella piazzetta della biblioteca “Fabbri” di Corticella, venerdì 31 luglio alle ore 18. Il libro sarà in vendita anche lì e nella manifestazione di sabato 1 agosto nel parco di Villa Torchi dove ogni anno dedichiamo la nostra attenzione di “staffette di memoria” ai bambini.
Grazie. Un saluto, Miriam.

Leggi anche:  Tre giovani violentano una senzatetto, la 37enne si getta dalla finestra: tra gli aguzzini anche un minorenne tunisino
Native

Articoli correlati