Top

Bruciato un monumento ai partigiani, presidio di Anpi e della Grosseto democratica

Previsto stasera alle 21:15 un presidio alla lapide di Porta Vecchia a Grosseto in segno di solidarietà e vicinanza con il ricordo dei partigiani caduti e delle loro famiglie. 

Monumento partigiani
Monumento partigiani

globalist Modifica articolo

19 Luglio 2020 - 16.09


Preroll

Stanotte qualcuno ha dato fuoco alla corona deposta lo scorso 15 giugno per commemorare i partigiani caduti nella liberazione della città di Grosseto dal nazifascismo. Il rogo ha anche rovinato la lapide dei caduti. In risposta, il comitato provinciale dell’Anpi Grosseto ‘Norma Parenti’ e dal direttivo Anpi comunale ‘Elvio Palazzoli’ ha indetto per stasera alle 21:15 un presidio alla lapide di Porta Vecchia a Grosseto in segno di solidarietà e vicinanza con il ricordo dei partigiani caduti e delle loro famiglie. 
“Gesto premeditato o vandalismo?” scrive l’Anpi: “Appurarlo sarà compito dell’autorità giudiziaria, che invitiamo a procedere rapidamente e a consegnare i responsabili alla giustizia. Troppo facile liquidarlo come una ragazzata o un atto vandalico. Qualora lo fosse sarebbe comunque il segno di un imbarbarimento nella comunità grossetana verso un’involuzione culturale e civica senza precedenti. È necessaria pertanto una risposta corale che rivendichi, con forza e con spirito unitario, i valori antifascisti della Costituzione quale patrimonio dell’intera cittadinanza”.
L’Anpi “si attiverà nelle sedi dovute per denunciare formalmente l’accaduto. Nel frattempo la città si è già attivata spontaneamente per coprire di fiori Porta Vecchia. L’Anpi invita tutti i cittadini che si riconoscono nei valori antifascisti e della Guerra di Liberazione a fare altrettanto. La difesa dei valori antifascisti della Costituzione è parte della storia e della memoria attiva della Città di Grosseto”.
“L’atto compiuto da ignoti che nella notte a Porta Vecchia hanno dato alle fiamme la lapide in memoria dei partigiani è un gesto deplorevole e vile, che tutti noi condanniamo. Faremo tutto il possibile per individuare e punire gli autori di questo atto inqualificabile, anche esaminando le immagini riprese nella notte dal sistema di videosorveglianza del Comune di Grosseto”. Lo afferma il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna.
“L’Amministrazione comunale provvederà immediatamente a riparare il danno. Intanto, d’accordo con Anpi e il presidente Flavio Agresti, invito tutti i grossetani a portare un fiore sotto la lapide in segno di rispetto per i partigiani, di condivisione dei valori e di condanna di questo inaccettabile atto”, aggiunge il sindaco in un post su Facebook.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile