Italia in Comune contro la Lega: "Con il digiuno restituiscano i 49 milioni di euro scippati"

Alessio Pascucci, coordinatore nazionale del movimento fondato con Pizzarotti: "Non so con quale dignità questi parlamentari abbiano accettato di vestire i panni dei burattini per assecondare le voglie del loro capo.

Proteste contro la Lega

Proteste contro la Lega

globalist 21 gennaio 2020
Un attacco a tutto tondo; "Mi auguro che i soldi risparmiati dai leghisti in queste ore con il digiuno per Salvini vengano raccolti come primo acconto da restituire agli italiani, dopo i 49 milioni di euro scippati in nome del Prima i...leghisti".
A sostenerlo è Alessio Pascucci, coordinatore nazionale di Italia in Comune, che commenta il digiuno annunciato dai leghisti in solidarietà a Matteo Salvini.
"Quanto inscenato ieri dai senatori leghisti in giunta per le immunità è un'offesa all'intelligenza del popolo italiano oltre ad essere una grave strumentalizzazione della giustizia. Non so con quale dignità - prosegue Pascucci - questi parlamentari abbiano accettato di vestire i panni dei burattini per assecondare le voglie del loro capo. Gli italiani però meritano rispetto e lo merita anche e soprattutto la Costituzione sulla quale tutti i deputati giurano fedeltà".