Maltrattamento di animali, scoperto un traffico illegale di cani dalla Slovacchia

La polizia di Rimini ha individuato e smantellato unʼorganizzazione criminale che guadagnava centinaia di migliaia di euro vendendo illegalmente gli animali nel nostro Paese.

Cuccioli sequestrati

Cuccioli sequestrati

globalist 7 febbraio 2019
Smantellata un'organizzazione criminale dedita al traffico illegale di animali, alla truffa e alla falsificazione di documenti relativi alle vaccinazioni.
L'operazione, condotta dalla polizia di Rimini su tutta Italia e la Slovacchia, ha portato all'arresto diverse persone e al sequestro di oltre cento cuccioli di cane.
Il blitz si è svolto a Milano, Alessandria, Bergamo, Savona e Napoli, oltre che nella repubblica slovacca, e ha coinvolto oltre 50 agenti della polizia italiana, 30 di quella slovacca e diverse guardie ecozoofile di "Fare Ambiente".
L`organizzazione era basata in Slovacchia, dove sono stati localizzati i vertici del gruppo criminale e da dove provengono i cuccioli sequestrati. Dalle indagini è emerso un traffico illegale di migliaia di cani che ha fruttato all'organizzazione guadagni per oltre un milione di euro.