Uccise la compagna che lo voleva lasciare: ergastolo all'ex assessore leghista

Franco Vignati, 64 anni era un militante attivo nel comune pavese di Chignolo Po. La vittima, Kruja Lavdjie, aveva due bambini. Il femminicidio nel 2016.

Kruja Lavdjie

Kruja Lavdjie

globalist 10 dicembre 2018

Un femminicidio particolarmente brutale: con l'accusa di omicidio volontario è stato condannato all'ergastolo dalla Corte D'Assise di Milano, per l'omicidio della ex compagna e badante albanese Kruja Lavdijie, Franco Vignati, 64 anni ex assessore in quota leghista dal 2009 al 2014 al Comune di Chignolo Po (Pavia).
L'uomo era imputato per aver ucciso con premeditazione, con un colpo di pistola alla nuca, Kruja Lavdjie, 40 anni, residente a Miradolo Terme e mamma di due bambini, che gli aveva detto di volerlo lasciare.
I due convivevano a Miradolo Terme, l'omicidio era avvenuto il 30 maggio 2016 in riva al Po a Orio Litta.