A Londra per parlare di mafia, ma senza scorta. Nino Di Matteo rinuncia "con amarezza"
Top

A Londra per parlare di mafia, ma senza scorta. Nino Di Matteo rinuncia "con amarezza"

Il magistrato che lavora all'inchiesta sulla trattativa Stato-mafia potere accettare l'invito del College London Italian Society.

Nino Di Matteo
Nino Di Matteo
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Maggio 2017 - 20.10


ATF

E l’uomo più protetto d’Italia, ma in Inghilterra si sarebbe dovuto muovere senza scorta armata. Ed è per questo che il pm di Palermo, Nino Di Matteo ha rinunciato,”con grande amarezza”, a parlare a Londra di mafia e corruzione a un pubblico formato da studenti e anche docenti. Il magistrato che lavora all’inchiesta sulla trattativa Stato-mafia, ha comunicato di non potere accettare l’invito del College London Italian Society, quando ormai era tutto pronto. Senza Di Matteo è stato comunque proiettato ”A Very Sicilian Justice”, un docufilm realizzato da due giornalisti della Bbc (con la voce narrante del Premio Oscar Helen Mirren), sull’ esperienza del pm del processo sulla presunta trattativa Stato-mafia.

Leggi anche:  Mafia e voto di scambio: sono una decina i pentiti che accusano l'esponente di Fratelli d'Italia Mimmo Russo
Native

Articoli correlati