Top

Addio all'orca Tilikum protagonista al cinema con "Blackfish"

L'annuncio via social dell'acquario SeaWorld di Orlando. Tre vittime nel corso della sua vita in cattività.

<picture> Tilikum </picture>
Tilikum

globalist

7 Gennaio 2017


Preroll

Un’infezione batterica ai polmoni che l’affliggeva da mesi è stata la causa della morte dell’orca Tilikum, catturata da cucciolo in Islanda per diventare l’attrazione dell’acquario SeaWorld di Orlando che ha dato via social la notizia del suo decesso. Nel 2013 il cetaceo era stato protagonista del documentario della Cnn “Blackfish”, che aveva puntato i riflettori sulle condizioni di vita delle orche negli acquari, diventando il simbolo della penosa esistenza in cattività a favore di attrazioni turistiche nei trentasei anni trascorsi lontano dal mare.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Durante la sua vita, Tilikum, ha ucciso un addestratore caduto accidentalmente in piscina nel 1991 in Canada, un visitatore che aveva superato le recinzioni di sicurezza e venne trovato morto nella sua piscinanel 1999 a Orlando e la sua addestratrice Dawn Brancheau, nel 2010, trascinata nella sua vasca dopo uno spettacolo acquatico. Rispondendo alle critiche crescenti dei difensori degli animali, di agenzie governative e legislazioni statali, la società a cui fanno capo i parchi acquatici di San Diego, Orlando e San Antonio, ne aveva prima sospeso gli spettacoli, poi a marzo aveva fatto sapere che l’attuale generazione di orche in suo possesso, in tutto 22 esemplari, sarà l’ultima a vivere in cattività.

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage