Top

Ucraina, Giletti potrebbe condurre "Non è l'arena" da Mosca e intervistare Zakharova, sanzionata dalla Ue

I dubbi di Bruxelles sul possibile intervento della portavoce del ministero degli Esteri: "se le verrà data una piattaforma per diffondere le sue idee già sanzionate, questo si rifletterà sulla professionalità della trasmissione stessa".

Ucraina, Giletti potrebbe condurre "Non è l'arena" da Mosca e intervistare Zakharova, sanzionata dalla Ue

globalist

3 Giugno 2022 - 17.42


Preroll

Massimo Giletti potrebbe condurre la prossima puntata di “Non è l’arena”, in programma domenica sera su La7, a Mosca, in una location non troppo lontana dalla Piazza Rossa. Nel corso della trasmissione dovrebbe essere intervistata la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, già sanzionata dall’Ue per il ruolo svolto nel corso dell’aggressione all’Ucraina. Una presenza che potrebbe provocare polemiche, sulla scia delle proteste per gli interventi di giornalisti russi nelle diverse trasmissioni italiane, che hanno spinto il Copasir a fare approfondimenti.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Dubbi sull’opportunità dell’intervento circolano anche a Bruxelles. “L’Ue non sanziona le persone per metterle a tacere ma per cambiare il loro comportamento: se la trasmissione televisiva userà questa opportunità per controbattere le sue menzogne e la sua attività disinformativa va bene, se al contrario le verrà data una piattaforma per diffonderle ulteriormente, questo si rifletterà sulla professionalità della trasmissione stessa”.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile