L'Ucraina bombarda le regioni russe di confine per mettere in difficoltà Putin
Top

L'Ucraina bombarda le regioni russe di confine per mettere in difficoltà Putin

L’Ucraina sta prendendo di mira le regioni di confine con la Russia, cercando di sconvolgere la vita e mettere in difficoltà Putin.

L'Ucraina bombarda le regioni russe di confine per mettere in difficoltà Putin
Guerra russo-ucraina
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Gennaio 2024 - 16.29


ATF

L’Ucraina sta prendendo di mira le regioni di confine con la Russia, cercando di sconvolgere la vita e mettere in difficoltà Putin.


La Russia ha detto mercoledì di aver abbattuto 12 missili lanciati contro una delle sue regioni meridionali al confine con l’Ucraina, mentre le forze di Kiev cercano di mettere in difficoltà il Cremlino e smentire la tesi del presidente Vladimir Putin secondo cui la vita continua normalmente nonostante la guerra durata 22 mesi.

La situazione nella città di confine di Belgorod, che mercoledì mattina è stata colpita da due colpi di artiglieria, “resta tesa”, ha detto su Telegram il governatore regionale Vyacheslav Gladkov.

“I sistemi di difesa aerea hanno funzionato”, ha detto, promettendo maggiori dettagli sui possibili danni dopo aver ispezionato l’area più tardi nel corso della giornata, durante una settimana di vacanze di Capodanno in Russia.

Martedì scorso l’Ucraina ha lanciato due missili Tochka-U e sette razzi sulla regione, seguiti mercoledì da sei missili Tochka-U e sei razzi Vilkha, ha detto il ministero della Difesa russo.

Leggi anche:  Zelensky dice che Kiev ha un piano per una controffensiva ma servono più armi dall'Occidenti

Negli ultimi giorni il lato russo della frontiera è stato oggetto di attacchi sempre più frequenti.

Durante la guerra, i villaggi di confine sono stati sporadicamente presi di mira dal fuoco dell’artiglieria ucraina, dai razzi, dai mortai e dai droni lanciati da fitte foreste dove sono difficili da individuare.

Ultimamente, mentre la Russia lanciava missili e droni contro le città ucraine, le truppe di Kiev hanno preso di mira la capitale regionale di Belgorod, che si trova a circa 100 chilometri (60 miglia) a nord di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina.

Native

Articoli correlati