Top

Il leader filo-russo della Transnistria: "Vogliamo l'indipendenza e il riconoscimento internazionale"

La Transnistria è al centro di tensioni dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. Ad aprile, il generale russo generale Rustam Minnekaev aveva parlato di conquistare il sud dell'Ucraina per creare un corridoio fino alla Transnistria

Il leader filo-russo della Transnistria: "Vogliamo l'indipendenza e il riconoscimento internazionale"
Il leader della regione separatista moldava della Transnistria, il filorusso Vadim Krasnoselski

globalist

29 Luglio 2022 - 23.29


Preroll

Si apre un altro fronte per dare alibi a Putin? Il leader della regione separatista moldava della Transnistria, il filorusso Vadim Krasnoselski, ha chiesto il riconoscimento dell’indipendenza in un discorso per celebrare il trentennale della presenza delle truppe russe. Lo riferisce l’agenzia stampa russa Interfax.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Cosa vogliamo in Pridnestrovia?- ha detto Krasnoselski, usando il nome russo del suo territorio – Vogliamo l’indipendenza e il riconoscimento internazionale. Per questo lottiamo. Non c’è altra opzione per risolvere il conflitto».

Middle placement Mobile

Il 29 luglio 1992 i presidenti russo, Boris Eltsin, e moldavo, Micea Snegur, firmarono un accordo per «il mantenimento della pace» in Transnistria con l’invio sul posto di truppe russe. Oggi Krasnoselski ha definito «pericolose e ipocrite» le dichiarazioni di politici moldavi che parlano di pressioni del Cremlino per firmare quell’accordo.

Dynamic 1

La Transnistria è al centro di tensioni dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. Ad aprile, il generale russo generale Rustam Minnekaev aveva parlato di conquistare il sud dell’Ucraina per creare un corridoio fino alla Transnistria. Ieri il parlamento moldavo ha prorogato di altri 60 giorno lo stato di emergenza causato dal conflitto in Ucraina.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile