Kiev smentisce la Transnistria: "Non prepariamo attentati, è una provocazione del Cremlino"
Top

Kiev smentisce la Transnistria: "Non prepariamo attentati, è una provocazione del Cremlino"

Secondo le autorità della regione separatista filo-russa, è stato sventato un attacco terroristico dell'Ucraina contro esponenti del governo locale, tra cui il presidente dell'autoproclamata Repubblica, Vadim Krasnoselsky.

Kiev smentisce la Transnistria: "Non prepariamo attentati, è una provocazione del Cremlino"
Preroll

globalist Modifica articolo

9 Marzo 2023 - 17.32


ATF

 Scambio di accuse: la Transnistria (ossia Mosca) ha accusato Kiev di preparare un’autobomba per uccidere il premier dello staterello filo-russo non riconosciuto a livello internazionale. Ma gli ucraini smentiscono.

«Una provocazione orchestrata dal Cremlino». Così i servizi di intelligence ucraini (Sbu) hanno definito il presunto attacco terroristico denunciato dalle autorità della Transinistria, che hanno puntato il dito contro Kiev.

«Qualsiasi dichiarazione da parte dei rappresentanti della falsa `Repubblica popolare di Transnistria´ riguardante la partecipazione della Sbu alla preparazione di un attacco terroristico va considerata esclusivamente come una provocazione orchestrata dal Cremlino», hanno affermato i servizi ucraini in una nota.

Secondo le autorità della regione separatista filo-russa, è stato sventato un attacco terroristico contro esponenti del governo locale, tra cui il presidente dell’autoproclamata Repubblica, Vadim Krasnoselsky. Il ministero per la Sicurezza dello Stato di Tiraspol ha precisato che alcuni sospetti sono stati «arrestati» e hanno già «confessato».

Leggi anche:  Ucraina, per l'Europa la diplomazia può attendere e la parola è solo alle armi
Native

Articoli correlati