Ucraina, il sindaco di Irpin: "Circa 200-300 civili sono rimasti uccisi sotto le bombe russe"
Top

Ucraina, il sindaco di Irpin: "Circa 200-300 civili sono rimasti uccisi sotto le bombe russe"

Il sindaco Oleksandr Markushyn ha anche detto in un briefing che circa 50 militari ucraini sono stati uccisi a Irpin e alcuni corpi erano ancora intrappolati sotto le macerie

Ucraina, il sindaco di Irpin: "Circa 200-300 civili sono rimasti uccisi sotto le bombe russe"
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Marzo 2022 - 16.25


ATF

Guerra in Ucraina, per fare le stime dei danni e delle vittime ci vorrà tempo. Ma il bilancio è drammatico. Ma Si stima che circa 200-300 civili siano stati uccisi nella città ucraina di Irpin, vicino a Kiev, prima che la città fosse riconquistata a spese delle forze russe questa settimana. Lo ha annunciato il sindaco della città.

La Reuters ha riferito che il sindaco Oleksandr Markushyn ha indicato oggi in un briefing che circa 50 militari ucraini sono stati uccisi a Irpin e alcuni corpi erano ancora intrappolati sotto le macerie. Ha aggiunto che ci sono stati bombardamenti russi nell’area tutta la notte.

Leggi anche:  Leopoli: assassinata un'ex parlamentare nazionalista ucraina in prima fila contro l'uso della lingua russa
Native

Articoli correlati