Air Italy nel baratro: a rischio 1.200 posti di lavoro, 550 solo in Sardegna

Gli azionisti hanno deciso all’unanimità senza incontrarsi con il ministro dei trasporti De Micheli. Che ora prova a fermare tutto.

Air Italy

Air Italy

globalist 11 febbraio 2020

Il tanto temuto momento della chiusura è arrivato. La compagnia Air Italy è stata ufficialmente messa in liquidazione su decisione unanime degli azionisti della compagnia e di quelli di Qatar Airways e Alisarda.


A darne notizia è lo stesso gruppo in una nota ufficiale: “Air Italy – si legge nella nota -lavorerà per ridurre al minimo il disagio per i passeggeri". I voli sino al 25 febbraio saranno operati agli orari e nei giorni previsti da altri vettori mentre i passeggeri che hanno prenotato voli in partenza in date successive al 25 febbraio saranno riprotetti o rimborsati integralmente”.


La compagnia Qatar Airways in un’altra nota ha voluto puntualizzare la disponibilità nel provare un risanamento ma che “ciò sarebbe stato possibile esclusivamente solo con l'impegno di tutti gli azionisti".


Nel frattempo, il Ministero dei Trasporti sta cercando di rallentare il procedimento. La ministra Paola De Micheli, che aveva chiesto un incontro con le parti senza ricevere risposta, si è espressa in merito alla questione: “Non è accettabile la decisione di liquidare un'azienda di tali dimensioni - ha dichiarato la ministra -  senza informare prima il Governo e senza valutare seriamente eventuali alternative, pertanto mi aspetto che Air Italy sospenda la deliberazione fino all'incontro che possiamo già calendarizzare a partire dalle prossime ore”.