Un successo sui mercati esteri per la piccola e media editoria italiana
Top

Un successo sui mercati esteri per la piccola e media editoria italiana

La piccola e media editoria italiana sta conquistando una posizione di rilievo sul mercato internazionale soprattutto grazie ai libri per ragazzi.

Un successo sui mercati esteri per la piccola e media editoria italiana
Preroll

redazione Modifica articolo

28 Novembre 2023 - 16.47 Culture


ATF

La piccola e media editoria italiana sta conquistando sempre più spazi nel mercato internazionale, un settore tradizionalmente dominato dai grandi gruppi. In particolare, nel 2022, le case editrici con vendite inferiori a 5 milioni di euro hanno stipulato il 76% dei contratti di traduzione di libri religiosi, il 64% di quelli di libri illustrati e il 42% di quelli di libri per bambini e ragazzi.

Questi dati saranno presentati il 7 dicembre alle 11.30 a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria organizzata dall’Associazione Italiana Editori. L’incontro, dal titolo “Import export e altre forme di internazionalizzazione nell’era post-Covid. Destinazione Francoforte”, si terrà in Sala Aldus e vedrà la partecipazione di ospiti speciali quali Bruno Giancarli (ufficio studi Aie), Lorenzo Rocca (Mimesis Edizioni), Lorenzo Flabbi (L’Orma editore) e Paolo Conti (Corriere della Sera).

In vista della Fiera del Libro di Francoforte del 2024, quando l’Italia sarà Ospite d’Onore, sono in programma numerosi appuntamenti dedicati all’internazionalizzazione. Il 6 dicembre, giorno d’inaugurazione della Fiera, nello spazio Rai si terrà l’incontro “Promozione del libro, cosa conta davvero? Giornali, Tv, Web, Fiere… – Destinazione Francoforte”.

Leggi anche:  Al via la 38esima edizione della Fiera Internazionale del Libro di Tunisi

A confronto ci saranno Mauro Mazza, commissario Straordinario del Governo per l’Italia Ospite d’Onore, Juergen Boos, presidente della Fiera del Libro di Francoforte, Annamaria Malato, presidente di Più libri più liberi, Giorgio Zanchini, giornalista e saggista, Roberta Scorranese, Corriere della Sera. La conversazione sarà moderata da Loretta Cavaricci, Rai.

Il 7 dicembre, alle ore 15.00 in Sala Aldus, si terrà l’incontro “Italia-Germania 2024. Come tu mi vedi? Destinazione Francoforte”. L’evento, realizzato in collaborazione con Aldus Up e con il Goethe Institut, si concentrerà sui rapporti tra l’editoria italiana e quella tedesca, sia dal punto di vista dei numeri che da quello dell’attrazione culturale. Interverranno Myriam Alfano (Avant-Verlag), Maria Carolina Foi (direttrice dell’Istituto Italiano di cultura di Berlino), Beate Neumann (Goethe-Institut Milano), Susanne Simor (Verlag C.H. Beck), Viktoria Von Schirach (Penguin Random House Germany).

Inoltre, in collaborazione con Aldus Up, nei giorni immediatamente precedenti la Fiera si terrà il Fellowship Program, che coinvolgerà più di dieci operatori dai Paesi di lingua tedesca. Questi avranno l’opportunità di visitare la sede di alcune case editrici di Roma.

Native

Articoli correlati