I repubblicani diffondono la teoria del complotto sulla condanna di Trump per il caso pornostar
Top

I repubblicani diffondono la teoria del complotto sulla condanna di Trump per il caso pornostar

Il procuratore generale statunitense Merrick Garland ha accusato i repubblicani di diffondere teorie del complotto sul verdetto espresso dalla giuria di New York che ha condannato l'ex presidente Trump per aver falsificato i bilanci

I repubblicani diffondono la teoria del complotto sulla condanna di Trump per il caso pornostar
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Giugno 2024 - 01.55


ATF

Il procuratore generale statunitense Merrick Garland ha accusato i repubblicani di diffondere teorie del complotto sul verdetto espresso dalla giuria di New York che ha condannato l’ex presidente Trump per aver falsificato i bilanci e pagare in nero una ex pornostar.

Garland iniziando la sua audizione davanti alla Commissione Giustizia della Camera, ha elencato una “lunga serie di attacchi” al Dipartimento di Giustizia, anche da parte di membri del Congresso che hanno minacciato di non erogare i finanziamenti federali al dipartimento a motivo del verdetto.

“Si affianca alle false affermazioni l’idea secondo cui il verdetto della giuria in un processo statale, emesso da un procuratore distrettuale locale, è stato in qualche modo controllato dal Dipartimento di Giustizia.

Questa teoria del complotto è un attacco al processo giudiziario stesso”, ha detto Garland.

Molti legislatori hanno cercato di attribuire la colpa del verdetto di Trump al presidente Biden, nonostante la completa indipendenza dei procuratori dalla Casa Bianca o dal Dipartimento di Giustizia.

Leggi anche:  Trump: la scelta di Vance come vice è una pessima notizia per l'Europa (e l'Ucraina)
Native

Articoli correlati