Kuleba, parole discutibili: "L'era della pace è finita, l'Occidente potenzi le sue difese"
Top

Kuleba, parole discutibili: "L'era della pace è finita, l'Occidente potenzi le sue difese"

Kuleba ha affermato che gli alleati occidentali devono riconoscere che “l’era della pace in Europa è finita” e che Kiev avrà inevitabilmente bisogno di più aiuto per combattere la Russia.

Kuleba, parole discutibili: "L'era della pace è finita, l'Occidente potenzi le sue difese"
Dmytro Kuleba
Preroll

globalist Modifica articolo

24 Aprile 2024 - 17.21


ATF

Il ministro degli Esteri ucraino ha elogiato con entusiasmo i politici statunitensi per aver approvato un pacchetto di aiuti militari da 61 miliardi di dollari per l’Ucraina, a lungo ritardato, ma ha affermato che gli alleati occidentali devono riconoscere che “l’era della pace in Europa è finita” e che Kiev avrà inevitabilmente bisogno di più aiuto per combattere la Russia.

“Alleluia”, ha detto Dmytro Kuleba quando gli è stato chiesto della sua reazione al voto finale di martedì da parte del Senato degli Stati Uniti. Ha detto che “credevo che avremmo avuto un risultato positivo”, basato in parte sulla coltivazione dei conservatori religiosi, ma che l’Occidente aveva bisogno di costruire ulteriormente la sua industria della difesa.

Parlando al Guardian, Kuleba ha detto di sperare che la Casa Bianca sveli un nuovo pacchetto di armi “entro giorni, forse ore”, e che è “solo una questione di logistica” portare i rifornimenti in prima linea.

Funzionari del Pentagono hanno indicato che alcune munizioni sono già state immagazzinate in Europa, con l’artiglieria e la difesa aerea che dovrebbero essere tra le priorità.

Leggi anche:  Kuleba: "La Russia ha colpito Kharkiv con numerosi missili, servono sistemi Patriot"

Kuleba ha anche affermato che l’Ucraina ha identificato sette sistemi di difesa aerea Patriot che potrebbe utilizzare per proteggere i civili nelle principali città fuori Kiev. Uno è stato ottenuto dalla Germania, altri quattro sono stati localizzati e le trattative erano in corso, ha detto Kuleba, e altri due erano nel suo mirino.

Secondo quanto riportato dalla stampa, Grecia e Spagna stanno valutando se fornire i Patriots, mentre anche Polonia e Romania possiedono le batterie. Kuleba ha aggiunto che un ottavo sistema potrebbe arrivare dagli Stati Uniti. “Penso che l’esercito americano probabilmente ne abbia uno di riserva”, ha detto.

I negoziati per ottenerli sono stati complicati perché “i paesi che gestiscono questi Patriots contrattano per il recupero e il risarcimento”, ha detto Kuleba, ma ha aggiunto: “Non ho dubbi, visti i progressi che stiamo facendo, che i Patriots arriveranno e la Germania dovrà essere elogiato per aver fatto la prima mossa.”

Città come Kharkiv, che quest’anno è stata bombardata ripetutamente e ha visto i residenti allontanarsi per la paura, potrebbero “vivere in pace e la loro produzione industriale continuare”, ha detto, a patto che gli alleati dell’Ucraina adottino un approccio più testardo per aiutare il suo paese. Paese.

Leggi anche:  Kuleba: "La Russia ha colpito Kharkiv con numerosi missili, servono sistemi Patriot"

Ha detto che il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha discusso lunedì degli aiuti militari con Joe Biden.

Native

Articoli correlati