Tusk attacca Israele dopo l'uccisione del suo cooperante: "Grande rabbia, relazioni a rischio"
Top

Tusk attacca Israele dopo l'uccisione del suo cooperante: "Grande rabbia, relazioni a rischio"

Il primo ministro polacco Tusk ha affermato che la morte degli operatori umanitari a Gaza ha causato “rabbia comprensibile”

Tusk attacca Israele dopo l'uccisione del suo cooperante: "Grande rabbia, relazioni a rischio"
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Aprile 2024 - 10.04


ATF

L’ennesima prova che a Gaza gli Israeliani prima sparano e uccidono e poi vanno a vedere verso chi hanno sparato.

Il primo ministro polacco Tusk ha affermato che la morte degli operatori umanitari a Gaza ha causato “rabbia comprensibile”

L’attacco che ha ucciso operatori umanitari, tra cui un cittadino polacco, a Gaza e la reazione del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu hanno causato “rabbia comprensibile” e stanno mettendo a dura prova le relazioni con Varsavia, ha detto mercoledì il primo ministro polacco, riferisce Reuters.

“Signor primo ministro Netanyahu, signor ambasciatore Livne, la stragrande maggioranza dei polacchi ha mostrato piena solidarietà con Israele dopo l’attacco di Hamas”, ha scritto Donald Tusk sulla piattaforma social X.

“Oggi mettete questa solidarietà davvero a dura prova. Il tragico attacco ai volontari e la vostra reazione suscitano una rabbia comprensibile”.

Leggi anche:  Migranti, il confine tra Polonia e Bielorussia resta un inferno: una donna partorisce la sola nel bosco al freddo
Native

Articoli correlati