Medici Senza Frontiere: "L'offensiva di terra di Israele su Rafah non deve procedere"
Top

Medici Senza Frontiere: "L'offensiva di terra di Israele su Rafah non deve procedere"

Medici Senza Frontiere, un ente di beneficenza medico conosciuto anche con l’acronimo francese MSF, ha affermato che “l’offensiva di terra dichiarata da Israele su Rafah sarebbe catastrofica e non deve procedere”.

Medici Senza Frontiere: "L'offensiva di terra di Israele su Rafah non deve procedere"
Guerra di Gaza
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Febbraio 2024 - 12.05


ATF

L’offensiva di terra di Israele su Rafah “non deve procedere”: Medici Senza Frontiere

Medici Senza Frontiere, un ente di beneficenza medico conosciuto anche con l’acronimo francese MSF, ha affermato che “l’offensiva di terra dichiarata da Israele su Rafah sarebbe catastrofica e non deve procedere”.

“Mentre il bombardamento aereo dell’area continua, più di un milione di persone, molte delle quali vivono in tende e rifugi di fortuna, si trovano ora ad affrontare una drammatica escalation di questo massacro in corso”, si legge su X.

“Nessun posto a Gaza è sicuro, e i ripetuti sfollamenti forzati hanno spinto le persone a Rafah, dove sono intrappolate in un minuscolo pezzo di terra e non hanno opzioni”, ha aggiunto.

MSF ha inoltre affermato che, dall’inizio della guerra di Israele a Gaza, le équipe mediche e i pazienti dell’organizzazione sono stati costretti a evacuare nove diverse strutture sanitarie nella Striscia di Gaza.

Le strutture di MSF sono finite “sotto il fuoco di carri armati, artiglieria, aerei da combattimento, cecchini e truppe di terra, o sono state oggetto di un ordine di evacuazione”.

Leggi anche:  A Gaza è strage continua: 8 morti nei raid di Israele su Rafah e Jabalia 
Native

Articoli correlati