La Ue pronta a 'conseguenze' se  Netanyahu continuerà a opporsi allo Stato palestinese
Top

La Ue pronta a 'conseguenze' se  Netanyahu continuerà a opporsi allo Stato palestinese

L'Ue sta valutando la possibilità di trarre «conseguenze» su Israele se il suo primo ministro Benjamin Netanyahu continuerà a opporsi alla creazione di uno Stato palestinese.

La Ue pronta a 'conseguenze' se  Netanyahu continuerà a opporsi allo Stato palestinese
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Gennaio 2024 - 19.58


ATF

L’estrema destra israeliana ha irritato tutti fuorché pochi fanatici. L’Ue sta valutando la possibilità di trarre «conseguenze» su Israele se il suo primo ministro Benjamin Netanyahu continuerà a opporsi alla creazione di uno Stato palestinese. Lo riferisce il `Financial Times´. La proposta, che sarà discussa domani in occasione di una riunione dei ministri degli Esteri dell’Ue, mette in luce «il crescente disagio» per la posizione di Israele da parte di molti dei suoi alleati occidentali.

In un documento diffuso in vista dell’incontro e visionato dal quotidiano britannico «Bruxelles ha proposto che gli Stati membri dell’Ue `impongano conseguenze nel caso di impegno o di mancato impegno´ rispetto al piano di pace proposto. Il piano prevede la creazione di uno Stato per la Palestina e il riconoscimento reciproco della sovranità – la cosiddetta soluzione dei due Stati».

Questo fine settimana Netanyahu ha ribadito che Israele intende mantenere «il controllo sull’intera area a ovest del Giordano», territorio che comprende la Striscia di Gaza e la Cisgiordania occupata. Il premier israeliano ha ribadito questa posizione dopo una telefonata con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che in precedenza aveva detto che Netanyahu poteva essere aperto a un compromesso.

Leggi anche:  La "notte dei droni", la débacle iraniana e l'enigma Netanyahu
Native

Articoli correlati