Guerra di Gaza, assemblea straordinaria dell'Onu dopo il veto Usa sul cessate il fuoco
Top

Guerra di Gaza, assemblea straordinaria dell'Onu dopo il veto Usa sul cessate il fuoco

 Dopo il veto americano su una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che chiedeva un «cessate il fuoco umanitario» a Gaza, domani prenderà il via una riunione straordinaria dell'Assemblea generale dell'Onu.

Guerra di Gaza, assemblea straordinaria dell'Onu dopo il veto Usa sul cessate il fuoco
Guerra di Gaza
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Dicembre 2023 - 09.59


ATF

 Dopo il veto americano su una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che chiedeva un «cessate il fuoco umanitario» a Gaza, domani prenderà il via una riunione straordinaria dell’Assemblea generale dell’Onu.

L’incontro è stato richiesto dai rappresentanti dell’Organizzazione per la cooperazione islamica e del gruppo arabo. Secondo fonti diplomatiche, l’Assemblea Generale, le cui risoluzioni non sono vincolanti, potrebbe decidere un testo. La bozza di testo visionata dall’AFP riprende in gran parte la risoluzione respinta venerdì dal Consiglio di Sicurezza a causa del veto americano. 

Il testo esprime preoccupazione per la «catastrofica situazione umanitaria nella Striscia di Gaza», «chiede un immediato cessate il fuoco umanitario». Chiede inoltre la protezione dei civili, l’accesso umanitario e il rilascio «immediato e incondizionato» di tutti gli ostaggi.

Alla fine di ottobre, dopo quattro insuccessi in dieci giorni da parte del Consiglio di Sicurezza, l’Assemblea Generale aveva invocato, a larghissima maggioranza (120 voti favorevoli, 14 contrari e 45 astensioni), una «tregua umanitaria immediata, duratura e prolungata, che porti alla cessazione delle ostilità» tra Israele e Hamas. Due settimane dopo il Consiglio è riuscito ad adottare una risoluzione che chiedeva «pause e corridoi umanitari» nella Striscia di Gaza, non un «cessate il fuoco» e nemmeno una tregua”.

Leggi anche:  Bob Marley: One Love ancora primo al box office Usa

La settimana scorsa, invocando per la prima volta l’articolo 99 della Carta delle Nazioni Unite che permette al Segretario generale di riunire il Consiglio su una questione che «potrebbe mettere in pericolo il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale», Antonio Guterres aveva esortato il Consiglio a spingere per un «cessate il fuoco umanitario», denunciando la «punizione collettiva» inflitta ai palestinesi. 

«Purtroppo il Consiglio di Sicurezza non è riuscito a farlo», ha lamentato ieri, descrivendo un Consiglio le cui «autorità e credibilità sono state seriamente compromesse».

Venerdì la risoluzione preparata dagli Emirati Arabi Uniti in risposta alla richiesta del Segretario Generale, che chiedeva un «cessate il fuoco umanitario immediato» a Gaza, è stata bloccata dagli Stati Uniti. Ha ricevuto 13 voti a favore, uno contrario e un’astensione (Regno Unito)

Native

Articoli correlati