Kennedy jr.: il no vax complottista si candida alla Casa Bianca da indipendente
Top

Kennedy jr.: il no vax complottista si candida alla Casa Bianca da indipendente

Robert Kennedy Jr. ha oggi annunciato la sua candidatura indipendente alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti a Filadelfia.

Kennedy jr.: il no vax complottista si candida alla Casa Bianca da indipendente
Preroll

globalist Modifica articolo

10 Ottobre 2023 - 01.57


ATF

Robert Kennedy Jr. ha oggi annunciato la sua candidatura indipendente alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti a Filadelfia. Figlio di Bob Kennedy, fratello del Presidente John F. Kennedy assassinato a Dallas 60 anni fa, ha scelto di evitare le primarie del Partito Democratico, diversamente da quanto fatto da suo padre, senatore dello Stato di New York, assassinato a Los Angeles nel 1968 mentre concorreva per la presidenza.

Mentre molti si aspettavano che RFK Jr. si sarebbe sfidato con il Presidente Joe Biden per la nomination democratica, ha invece deciso di correre come candidato indipendente nelle elezioni di novembre 2024. Questa mossa potrebbe influenzare significativamente l’esito elettorale, con possibili impatti su Biden e sul probabile candidato repubblicano, Donald Trump.

Nel suo annuncio a Filadelfia, RFK Jr. ha dichiarato: “Sono qui per annunciare la mia candidatura indipendente alla presidenza degli Stati Uniti”. Questo potrebbe portare voti sia dai democratici che dai repubblicani, rendendolo un elemento chiave nelle elezioni finali. Se le sue possibilità di vittoria appaiono attualmente limitate, i temi della sua campagna saranno seguiti da vicino per valutare il suo impatto su entrambi gli schieramenti politici.

Leggi anche:  Gaza, Biden lavora per una tregua di sei settimane

Tuttavia, alcuni dei suoi fratelli e sorelle, anch’essi figli dell’assassinato senatore Robert Kennedy, hanno respinto pubblicamente la candidatura di RFK Jr. tramite un tweet, esprimendo preoccupazioni sulle sue posizioni e definendola pericolosa per il paese. RFK Jr. è noto per essere un avvocato ambientalista, ma ha anche sollevato polemiche per le sue posizioni sull’uso dei vaccini, smentendo le accuse di essere “anti-vax” e affermando di essere contrario alla mancanza di rigorosi controlli delle case farmaceutiche. Oltre a questo ha sposato diverse teorie complottiste, come quella dei depositi biologici clandestini.

Native

Articoli correlati