Putin a Erdogan: "Pronti a tornare all'accordo del grano ma alle nostre condizioni"
Top

Putin a Erdogan: "Pronti a tornare all'accordo del grano ma alle nostre condizioni"

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato al suo omologo turco Tayyip Erdogan che Mosca è pronta a tornare all'accordo sul grano del Mar Nero non appena l'Occidente avrà rispettato i propri obblighi

Putin a Erdogan: "Pronti a tornare all'accordo del grano ma alle nostre condizioni"
Preroll

globalist Modifica articolo

2 Agosto 2023 - 14.56


ATF

Mercoledì il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato al suo omologo turco Tayyip Erdogan che Mosca è pronta a tornare all’accordo sul grano del Mar Nero non appena l’Occidente avrà rispettato i propri obblighi in merito alle esportazioni di grano della Russia.

L’accordo, mediato dalla Turchia e dalle Nazioni Unite nel luglio 2022, ha consentito l’esportazione sicura di grano dai porti ucraini del Mar Nero. Il mese scorso Mosca è uscita dall’accordo, accusando l’Occidente di ostacolare le esportazioni di grano e fertilizzanti della Russia.

In una dichiarazione sulla chiamata di Putin con Erdogan, il Cremlino ha dichiarato: “È stato notato che in condizioni di totale mancanza di progressi nell’attuazione della parte russa dell'”accordo sul grano”, la sua ulteriore estensione ha perso ogni significato”.

Ha aggiunto che la Russia tornerà all’accordo “non appena l’Occidente avrà effettivamente adempiuto a tutti gli obblighi nei confronti della Russia” contenuti al suo interno.

Le esportazioni russe di cereali e fertilizzanti non sono soggette alle sanzioni occidentali imposte a Mosca per le sue azioni militari in Ucraina. Ma Mosca ha affermato che le restrizioni sui pagamenti, la logistica e l’assicurazione sono state un ostacolo alle spedizioni.

Leggi anche:  Le condizioni di Putin per la pace: Kiev dovrebbe cedere ancora altri territori e rifiutare la Nato

L’inviato degli Stati Uniti alle Nazioni Unite ha detto martedì che ci sono “indicazioni” che la Russia potrebbe essere interessata a tornare ai colloqui sull’accordo. Alla domanda su questi commenti mercoledì, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha sottolineato la necessità che l’Occidente onori parti dell’accordo riguardanti le esportazioni russe.

Native

Articoli correlati