Scholz: "La guerra in Ucraina non finirà con la vittoria dell'imperialismo di Putin"
Top

Scholz: "La guerra in Ucraina non finirà con la vittoria dell'imperialismo di Putin"

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz nel suo intervento al vertice del Consiglio d'Europa a Reykiavik ha detto che la guerra in Ucraina non finirà con la vittoria dell'imperialismo di Putin

Scholz: "La guerra in Ucraina non finirà con la vittoria dell'imperialismo di Putin"
Il cancelliere tedesco Scholz
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Maggio 2023 - 21.30


ATF

Parole molto nette da parte del Cancelliere considerato inizialmente troppo timido nei confronti della Russia.

“Un giorno la guerra della Russia finirà. E vi posso assicurare che non sarà una vittoria dell’imperialismo di Putin perché sosterremo l’Ucraina fino a quando non ci sarà una pace giusta”. Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz nel suo intervento al vertice del Consiglio d’Europa a Reykiavik”.

«I principi fondamentali del Consiglio d’Europa, libertà, democrazia e stato di diritto, vanno insieme alla pace che chiediamo in tutto il continente», ha detto ancora Scholz.


Mantenere i canali di comunicazione con le opposizioni

E’ importante mantenere aperti i canali di comunicazione con gli esponenti dell’opposizione in Russia e Bielorussia per facilitare la transizione verso la democrazia in quei Paesi una volta che l’ «imperialismo» del presidente russo Vladimir Putin sarà stato bloccato. Lo ha sottolineato il cancelliere tedesco Olaf Scholz nel suo intervento al summit del Consiglio d’Europa a Reykjavik.

Scholz si è detto certo che il conflitto non si concluderà con una vittoria di Putin perché la Germania e i suoi alleati continueranno a sostenere il governo di Kiev «fino al raggiungimento di una pace giusta». «Fino ad allora, noi come Consiglio d’Europa dovremmo mantenere i ponti con i rappresentanti di un’altra Russia e di un’altra Bielorussia – ha aggiunto Scholz – Ciò offrirebbe la prospettiva di un futuro democratico e pacifico in entrambi i Paesi, per quanto improbabile possa sembrarci oggi».

Leggi anche:  Scholz boccia Putin e dice che le sue proposte di pace non sono serie

Scholz ha quindi evidenziato che il Consiglio svolgerà un ruolo chiave nel punire «i crimini di guerra degli occupanti russi» in Ucraina e nel chiedere «responsabilità per i danni enormi che la Russia sta infliggendo giorno dopo giorno all’Ucraina».

Native

Articoli correlati